Friday, September 8, 2017

Patriarchal Address on the Feast of the Nativity of the B.V.M.

PATRIARCHAL SEE 8 September 2017 (ORCNS) - H.Em. Mgr. Rutherford Johnson, Cardinal Patriarch of St. Stephen, gave his annual address on the Feast of the Nativity of the Blessed Virgin Mary. The text in Italian and English is given below. 

_________________________________________

Dalla Casa Fiorentina al mondo, ed ai membri della Corte di S. Maria di Walsingham, grazia e pace, e la mia Benedizione Apostolica in questo Festo della Natività della Beata Virgine Maria, anno Domini
2017. È un tempo gioioso nel patriarcato. Viviamo nella luce di Cristo, con speranza della vita eterna. Ma, oggi nel mondo, è un tempo di sofferanza nelle tenebre. Quanti governi nel mondo sembrano volere una grandissima guerra. Sì, veramente la via alla pace non è una via d’acquietamento, non vedere gli azzioni dei nemici, ma anche è vero che predicare la guerra non guidarà il mondo alla pace. Preparare per la guerra è importante e giusto per la pace, ma non un discorso bellicoso.

Carissimi, speriamo in Cristo, e quindi siamo calmi. Ma, non possiamo solo restare in quella speranza, senza azzione, lasciando morire il mondo. Noi, i cristifideli dobbiamo per sempre usare la nostra forza – tutta la nostra forze – per migliorare le condizioni del popolo. È la responsibilità anche dei governi del mondo migliorare le condizioni del popolo e lavorare per il regno di Cristo sulla terra. Dunque la santa Chiesa certo predicare ai governi la verità di Cristo. La Chiesa ha quella sacra responsibilità e inoltre il sacro diritto. Pregate, carissimi, per il mondo, che tutti possano sapere la luce e l’amore di Cristo e venire alla vita eterna.

Anche, siamo molto contenti nunciare ancora che l’anno 2018 sarà il decimo anniversario della successione al patrimonio temporale del Patriarcato di S. Stefano – precisamente il patrimonio di Etruria, Trevia, Erbipolense, Reichenberg, Frankfurt, e la nostra santa città, Firenze. È un piacere particolare servire il Signore nel mondo moderno tra questo antico patrimonio.

Allora, preparatevi ricevere la benedizione di nostro Signore.

Et benedictio Dei omnipotentis, Patris +, et Filii+, et Spiritus + Sancti, descendat super vos et maneat semper. R. Amen.

ENGLISH TRANSLATION:

From the Florentine Household to the world, and to the members of the Court of Saint Mary of Walsingham, grace and peace, and my Apostolic Blessing on this Feast of the Nativity of the Blessed Virgin Mary. It is a joyous time in the Patriarchate. We live in the light of Christ, with the hope of eternal life. However, today in the world it is a time of suffering in darkness. Several governments of the world seem to want a great war. Indeed the way to peace is not a way of appeasement, blind to the actions of enemies, but also it is true that to preach war will not lead the world to peace. To prepare for war is important and right for peach, but not warmongering dialogue.

Carissimi, we hope in Christ, and therefore we are calm. But, we cannot only rest in that hope without action, leaving the world to die. We, the faithful in Christ must always use our power – all our power – to improve the condition of the people. And the responsibility of the government is also to improve the condition of the people and work for the kingdom of Christ here on earth. Therefore, the Holy Church must certainly preach to the governments the truth of Christ. The Church has that sacred responsibility, but also that sacred right. Pray, brethren, for the world, that all may know the light and love of Christ and come to eternal life.

Also, we are very happy to announce again that 2018 shall be the tenth anniversary of the succession to the temporal patrimony of the Patriarchate of St. Stephen – specifically the patrimony of Etruria, Trevia, Wurzburg, Reichenbger, Frankfurt, Mainz, and our holy city, Florence. It is a particular pleasure to serve our Lord in the modern world through this ancient heritage.

And now prepare yourselves to receive the blessing of our Lord.

Et benedictio Dei omnipotentis, Patris, et Filii, et Spiritus + Sancti, descendat super + + vos et maneat semper. R. Amen.